GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PRODOTTI DI TIPOLOGIA "ALIMENTARI PER LA RISTORAZIONE" PER IL BIENNIO 2018 - 2019 SUDDIVISO IN QUATTRO LOTTI PRESTAZIONALI PER L'ATTIVITA' DEI PUBBLICI ESERCIZI GESTITI DALLA LIGNANO SABBIADORO GESTIONI S.P.A.

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PRODOTTI DI TIPOLOGIA  "ALIMENTARI PER LA RISTORAZIONE" PER IL BIENNIO 2018 - 2019 SUDDIVISO IN QUATTRO LOTTI PRESTAZIONALI PER L'ATTIVITA' DEI PUBBLICI ESERCIZI GESTITI DALLA LIGNANO SABBIADORO GESTIONI S.P.A.

 

LOTTO 1 - ALIMENTARI FRESCHI E CONGELATI PER LA RISTORAZIONE - CIG 7430821B77

LOTTO 2 - ALIMENTARI IN SCATOLA E A LUNGA CONSERVAZIONE - CIG ­­7430828141

LOTTO 3 - FORMAGGI - CIG 74308313BA  

LOTTO 4 - SALUMI - CIG ­­7430840B25

 

In esecuzione della determina del Consiglio di Amministrazione del 15/12/2017, esecutiva ai sensi di legge, si rende noto che quest'Amministrazione ha indetto una procedura aperta, ai sensi dell'art. 60 del D. Lgs. 50/2016 s.m.i. per l'esecuzione della fornitura sopra evidenziata.

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1) Denominazione e indirizzi: LIGNANO SABBIADORO GESTIONI S.P.A., Via Latisana nn. 42 Lignano Sabbiadoro (UD). TEL. 0431-724033; FAX: 0431-721887; E-MAIL: acquisti@lignanosabbiadoro.it; PEC: acquisti.lisagest@pec.it Indirizzo internet: http://www.lignanosabbiadoro.it

I.3) Comunicazione

I documenti di gara, nonché i relativi allegati, sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto sul profilo del committente, nella sezione gare dell'amministrazione trasparente, all'indirizzo http://www.lignanosabbiadoro.it

Ulteriori informazioni e chiarimenti di natura procedurale e amministrativa, nonché per informazioni tecniche i concorrenti potranno rivolgersi alla dott.ssa Angela Giannoccaro, inviando quesiti scritti al seguente indirizzo pec: acquisti.lisagest@pec.it, almeno sette giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte.

Le offerte vanno inviate a: LIGNANO SABBIADORO GESTIONI S.p.A., Via Latisana nn. 42/44 - 33054 LIGNANO SABBIADORO (UD).

I.4) Tipo di amministrazione aggiudicatrice: società con capitale a maggioranza pubblica.

I.5) Principali settori di attività: la Società ha per oggetto l’organizzazione, il coordinamento e la promozione di attività che costituiscono il presupposto economico sostanziale per lo sviluppo degli interessi dei consorziati relativamente alla gestione di attività economiche turistiche, di interesse del territorio della Regione Friuli Venezia Giulia, nell’ambito ricompreso nell’area territoriale con offerta turistica omogenea coincidente con quella dell’A.I.A.T. di Lignano Sabbiadoro e della Laguna di Marano.

Sezione II: Oggetto.

II.1.1) Denominazione: fornitura di prodotti di tipologia alimentari per la ristorazione.

II.1.2) Codici CPV:

Lotto 1: 15800000-6 Prodotti alimentari vari: Fornitura di alimentari freschi e congelati per la ristorazione.

Lotto 2: 15894000-1 Prodotti alimentari trasformati: Fornitura di alimentari in scatola e a lunga conservazione.

Lotto 3: 15540000-5 Formaggi: Fornitura formaggi.

Lotto 4: 15131120-2 Salumi: Fornitura salumi.

 

II.1.3) Tipo di appalto: Forniture

II.1.4) Breve descrizione: Il presente affidamento ha ad oggetto la fornitura di prodotti di tipologia "Alimentari per la ristorazione" necessari per l'attività dei pubblici esercizi gestiti dalla Lignano Sabbiadoro Gestioni s.p.a. (Terrazza a Mare; Beach Bar; Bar Aurora; Bar Smeraldo; Bar Perla) ubicati lungo l'arenile di Lignano Sabbiadoro, in Lungomare Trieste.

Per la descrizione dettagliata delle forniture oggetto del presente appalto come suddiviso nei singoli lotti, nonché per le modalità di esecuzione si rimanda al dettaglio dell'art. 1 del capitolato speciale d'appalto.

II.1.5) Valore totale stimato:

L’importo complessivo dell’appalto, per la durata biennale ammonta a € 276.000,00 (duecentosettantaseimila/00 euro) oltre IVA. Non vi sono oneri della sicurezza scaturenti da DUVRI non  soggetti a ribasso. 

L'importo complessivo dell'intero appalto comprensivo dell'eventuale rinnovo di un ulteriore anno ammonta ad €. 414.000,00 (quattrocentoquattordicimila/00 euro).                                                                                                                                                                                                                                                              

Lotto 1:

L’importo stimato del lotto 1 per l’intera durata biennale ammonta a € 120.000,00 (centoventimila/00 euro) oltre IVA. Non vi sono oneri della sicurezza scaturenti da DUVRI non  soggetti a ribasso.                                                                                                                                                                                                     L'importo complessivo del lotto 1 comprensivo dell'eventuale rinnovo di un ulteriore anno ammonta ad €. 180.000,00 (centottantamila/00 euro).                                                                                                                                                                                                                                                              

Lotto 2:

L’importo stimato del lotto 2 per l’intera durata biennale ammonta a € 46.000,00 (quarantaseimila/00 euro) oltre IVA. Non vi sono oneri della sicurezza scaturenti da DUVRI non  soggetti a ribasso.                                                                                                                                                                                                    L'importo complessivo del lotto 2 comprensivo dell'eventuale rinnovo di un ulteriore anno ammonta ad €. 69.000,00 (sessantanovemila/00 euro).                                                                                                                                                                                                                 Lotto 3:

L’importo stimato del lotto 3 per l’intera durata biennale ammonta a € 60.000,00 (sessantamila/00 euro) oltre IVA. Non vi sono oneri della sicurezza scaturenti da DUVRI non  soggetti a ribasso.                                                                       

L'importo complessivo del lotto 3 comprensivo dell'eventuale rinnovo di un ulteriore anno ammonta ad €. 90.000,00 (novantamila/00 euro).                                                                                                                                                                                                                 Lotto 4:

L’importo stimato del lotto 4 per l’intera durata biennale ammonta a € 50.000,00 (cinquantamila/00 euro) oltre IVA. Non vi sono oneri della sicurezza scaturenti da DUVRI non  soggetti a ribasso.                                                                                                                                                                                   

L'importo complessivo del lotto 4 comprensivo dell'eventuale rinnovo di un ulteriore anno ammonta ad €. 75.000,00 (settantacinquemila/00 euro).                                                                                                                                                                                                                                                               

II.1.6) Informazioni relative ai lotti. Questo appalto è suddiviso in lotti: si. Si precisa che ogni impresa potrà presentare offerta per ciascun lotto senza limiti di aggiudicazione.

Ai sensi dell’art. 51, c. 2 del D.Lgs. n. 50/2016 la ditta concorrente può presentare offerta per alcuni o tutti i lotti sopra elencati senza limiti di aggiudicazione.

II.2.3) Luogo di esecuzione: Codice NUTS: ITH42. Il luogo di esecuzione della fornitura, per tutti i lotti, è il territorio del Comune di Lignano Sabbiadoro.

Non è obbligatorio il sopralluogo.

II.2.5) Criterio di aggiudicazione: criterio del minor prezzo di cui all'art 95, comma 4, lett. b), del D.lgs. n. 50/2016. Trattasi, infatti, di forniture con caratteristiche standardizzate, le cui condizioni sono definite dal mercato e, comunque, dettagliatamente descritte nelle liste dei prodotti alimentari di cui all'art. 1 del capitolato speciale d'appalto. Nello specifico si tratta di forniture che, anche con riferimento alla prassi produttiva sviluppatasi nel mercato di riferimento, non sono modificabili su richiesta della Stazione Appaltante e, necessitano, comunque, ai fini della loro produzione e fornitura, del rispetto di normative nazionale ed europea. La scelta del criterio del minor prezzo, inoltre, è giustificata dall'aver dettagliato capillarmente le modalità esecutive nel capitolato e, pertanto, in applicazione anche dei principi di economicità e tempestività, non essendoci valutazioni discrezionali sulle modalità tecniche, si è scelto il criterio del minor prezzo.    

II.2.7) Durata del contratto d'appalto: anni 2 (biennio 2018/2019), più opzione di rinnovo per il terzo anno (2020).

II.2.10) Informazioni sulle varianti: no.

II.2.11) Informazioni relative alle opzioni: si

La Stazione Appaltante si riserva comunque la facoltà di rinnovare il contratto per un ulteriore anno.

II.2.13) Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea. L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no

L'appalto sarà finanziato con fondi propri di bilancio.

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

Sono ammessi a partecipare alla procedura di gara i soggetti di cui all’art. 45 comma 2, lettere a), b) e c) del D.Lgs. 50/2016 (costituiti sia in forma singola che in raggruppamento temporaneo ai sensi dell’art. 45, comma 2, lettere d), e), f) e g) del d. lgs. 50/2016), nonché i soggetti di cui all’art. 45, comma 1, d. lgs. 50/2016 costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi, alle condizioni previste dal D.lgs. n. 50/2016.

Ai soggetti che intendano riunirsi o consorziarsi si applicano le disposizioni di cui all’art. 48 del D.lgs 50/2016.

I partecipanti devono essere in possesso dei requisiti di ordine generale (art. 80 del D.Lgs n. 50/2016), di idoneità professionale (art. 83 comma 1 lett. a del D.Lgs n. 50/2016) e di capacità economico finanziaria (art. 83 comma 1 lett. b del D.Lgs n. 50/2016) e tecnico - professionali (art. 83 comma 1 lett. c del D.Lgs n. 50/2016) che di seguito si riportano.

III.1.1) Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione nell’albo professionale o nel registro commerciale:

L'operatore economico deve possedere ai sensi del comma 3 dell'art. 83 del Codice:

- Iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura oppure nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato per attività coerenti con quelle oggetto del lotto cui l'operatore economico intende partecipare. Il concorrente non stabilito in Italia ma in altro Stato Membro o in uno dei Paesi di cui all’art. 83, comma 3 del Codice, presenta dichiarazione giurata o secondo le modalità vigenti nello Stato nel quale è stabilito.

III.1.2) Capacità economico - finanziaria.

Ai sensi del combinato disposto degli artt. 83, comma 1, 4 e 5, D. Lgs. n. 50/2016, i concorrenti devono possedere:

Per il lotto 1:

1) Al fine di garantire una corretta ed efficace gestione della fornitura, tenuto conto della complessità organizzativa ed operativa delle attività previste e dell’ambito in cui devono essere espletate, l’operatore economico deve aver maturato negli ultimi tre esercizi finanziari, chiusi ed approvati alla data di presentazione dell’offerta un fatturato specifico annuo per forniture non inferiore, ad €. 60.000,00 IVA esclusa (euro sessantamila/00 IVA esclusa).

Per il lotto 2:

1) Al fine di garantire una corretta ed efficace gestione della fornitura, tenuto conto della complessità organizzativa ed operativa delle attività previste e dell’ambito in cui devono essere espletate, l’operatore economico deve aver maturato negli ultimi tre esercizi finanziari, chiusi ed approvati alla data di presentazione dell’offerta un fatturato specifico annuo per forniture non inferiore, ad €. 23.000,00 IVA esclusa (euro ventitremila/00 IVA esclusa).

Per il lotto 3:

1) Al fine di garantire una corretta ed efficace gestione della fornitura, tenuto conto della complessità organizzativa ed operativa delle attività previste e dell’ambito in cui devono essere espletate, l’operatore economico deve aver maturato negli ultimi tre esercizi finanziari, chiusi ed approvati alla data di presentazione dell’offerta un fatturato specifico annuo per forniture non inferiore, ad €. 30.000,00 IVA esclusa (euro trentamila/00 IVA esclusa).

Per il lotto 4:

1) Al fine di garantire una corretta ed efficace gestione della fornitura, tenuto conto della complessità organizzativa ed operativa delle attività previste e dell’ambito in cui devono essere espletate, l’operatore economico deve aver maturato negli ultimi tre esercizi finanziari, chiusi ed approvati alla data di presentazione dell’offerta un fatturato specifico annuo per forniture non inferiore, ad €. 25.000,00 IVA esclusa (euro venticinquemila/00 IVA esclusa).

N.B.: In caso di RTI, Consorzio ordinario, aggregazione di imprese di rete o di GEIE i requisiti relativi al fatturato devono essere posseduti dal raggruppamento nel suo complesso. La mandataria in ogni caso deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.

III.1.3) Capacità professionale e tecnica.

Ai sensi del combinato disposto degli artt. 83, comma 1 e 6, D.Lgs. n. 50/2016, i concorrenti devono possedere:

3) adeguata esperienza professionale da comprovarsi mediante un elenco dei principali servizi analoghi a quelli oggetto della presente gara espletati nell'ultimo triennio indicando committente, periodo di riferimento e importo di cui:

Per il lotto 1:

*almeno una fornitura di alimentari freschi e congelati per la ristorazione di importo almeno pari ad € 20.000,00 IVA esclusa

Per il lotto 2:

*almeno una fornitura di alimentari in scatola e a lunga conservazione di importo almeno pari ad € 8.000,00 IVA esclusa

Per il lotto 3:

*almeno una fornitura di formaggi di importo almeno pari ad € 10.000,00 IVA esclusa

Per il lotto 4:

*almeno una fornitura di salumi di importo almeno pari ad € 8.500,00 IVA esclusa

 

N.B.: In caso di RTI, Consorzio ordinario, aggregazione di imprese di rete o di GEIE il requisito relativo all'avvenuto espletamento di servizi analoghi deve essere posseduto dal Raggruppamento nel suo complesso, fermo restando che la mandataria in ogni caso deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.

 

L'operatore economico che intenda aggiudicarsi due o più lotti dovrà possedere i requisiti adeguati all'espletamento della fornitura oggetto dei due o più lotti. In particolare l'operatore economico dovrà possedere un fatturato specifico minimo annuo pari alla somma dei fatturati minimi annui richiesti per la partecipazione ai singoli lotti.

Laddove tali requisiti non fossero posseduti, la stazione Appaltante procederà ad ammettere il concorrente solo per il lotto per cui possiede i requisiti prescritti, partendo dal lotto di gara di importo più elevato

Sezione IV: Procedura

IV.1.1) Tipo di procedura: Procedura aperta ai sensi dell'art. 60 del d. lgs. 50/2016 e con il criterio del minor prezzo ai sensi dell'art. 95 comma 4, lett. b), del D.lgs n. 50/2016.

IV.2.2) Termine per il ricevimento delle offerte: entro le ore 10.00 del giorno 27/04/2018.

IV.2.4) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte: Italiana

IV.2.6) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato alla propria offerta: L’offerta è vincolante per i concorrenti per 180 giorni dalla scadenza del termine di ricezione delle offerte.

IV.2.7) Modalità di apertura delle offerte: La prima seduta pubblica avrà luogo presso la sede della Lignano Sabbiadoro Gestioni s.p.a. sita in Via Latisana n. 42 - 33054 - Lignano Sabbiadoro (UD), il giorno 27/04/2018, alle ore 12.00 e vi potranno partecipare i legali rappresentanti delle imprese interessate oppure persone munite di specifica delega, loro conferita da suddetti legali rappresentanti.

Le operazioni di gara potranno essere aggiornate ad altra ora o ai giorni successivi e le successive eventuali sedute pubbliche avranno luogo presso la medesima sede all’orario e giorno che sarà comunicato con congruo preavviso ai concorrenti a mezzo pubblicazione sul sito informatico e/o PEC.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.3) Informazioni complementari:

  • Nel caso in cui le imprese in possesso dei requisiti generali di cui all’art. 80 del Dlgs 50/2016, carenti dei requisiti di carattere economico, finanziario, richiesti dal bando, vogliano partecipare alla gara utilizzando l’istituto dell’avvalimento, potranno soddisfare tale loro esigenza presentando, nel rispetto delle prescrizioni del DPR 445/2000, la documentazione prevista al comma 1 dell'art. 89 del D.Lgs n. 50/2016, come meglio specificato nel disciplinare di gara.
  • La stazione appaltante si riserva di non procedere all'aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto del contratto (art. 95, comma 12, d. lgs. 50/2016).
  • Per i consorzi di cui all’art. 45, comma 2, lettere b) e c), D. Lgs. 50/2016, la sussistenza dei requisiti richiesti è valutata, ai sensi dell’art. 47 del D.Lgs n. 50/2016.
  • Gli importi dichiarati da operatori economici stabiliti in stati diversi dall’Italia, qualora espressi in altra valuta, dovranno essere convertiti in euro.
  • L’offerta dei concorrenti deve essere corredata da una cauzione provvisoria, pari al 2% dell’importo del lotto cui partecipa, nello specifico:

Lotto 1 - Euro 2400,00 (euro duemilaquattrocento/00);

Lotto 2 - Euro   920,00 (euro novecentoventi/00);

Lotto 3 - Euro 1200,00 (euro milleduecento/00);

Lotto 4 - Euro 1000,00 (euro mille/00).

Si applicano le previsioni di cui all'art. 93 del d. lgs. 50/2016.

  • La stazione appaltante procederà con la verifica delle offerte anormalmente basse ai sensi dell'art. 97, comma 2, D. lgs. 50/2016. Al fine di non rendere predeterminabili dagli offerenti i parametri di riferimento per il calcolo della soglia, si procederà al sorteggio, in sede di gara, di uno dei metodi previsti dal richiamato comma 2 dell’art. 97, oltre al sorteggio del coefficiente di cui all'art. 97, comma 2, lett. e). del d. lgs. 50/2016.
  • Gli operatori economici dovranno versare, a favore dell’Autorità nazionale anticorruzione e secondo le istruzioni riportate sul sito internet www.anac.it, le seguenti somme relativamente al solo Lotto 1: Euro 20,00 (euro venti/00);
  • E’ ammesso il subappalto nei limiti di cui all'art. 105 del codice. L'operatore economico in sede di presentazione delle offerte dovrà, ai sensi dell'art. 105 comma 6 del D.lgs. n. 50/2016, indicare una terna di nomi di subappaltatori. La Stazione appaltante pagherà direttamente al subappaltatore se quest'ultimo è una microimpresa o piccola impresa o in caso di inadempimento dell'affidatario su richiesta del subappaltatore e se la natura del contratto lo consente. Viceversa il pagamento sarà effettuato all'appaltatore che dovrà trasmettere entro 20 giorni le fatture quietanzate emesse dal subappaltatore.
  • Ai sensi dell’art. 83 comma 9 del codice “In caso di mancanza, incompletezza e di ogni altra irregolarità essenziale degli elementi e del documento di gara unico europeo di cui all'articolo 85, con esclusione di quelle afferenti all'offerta tecnica ed economica, la stazione appaltante assegna al concorrente un termine di dieci gg, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie, indicandone il contenuto e i soggetti che le devono rendere. In caso di inutile decorso del termine di regolarizzazione, il concorrente è escluso dalla gara. Costituiscono irregolarità essenziali non sanabili le carenze della documentazione che non consentono l'individuazione del contenuto o del soggetto responsabile della stessa.
  • In applicazione dell'art 5 comma 2 del Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 02 dicembre 2016 che ha definito gli indirizzi generali di pubblicazione degli avvisi e dei bandi di gara, le spese per la pubblicazione sui quotidiani dell'avviso e dell'esito della presente procedura di gara ammontanti ad € 4.600 (euro quattromilaseicento/00) + iva saranno rimborsate alla Stazione Appaltante entro il termine di sessanta giorni dall'aggiudicazione. In caso di più aggiudicatari le spese di pubblicazione saranno rimborsate da questi ultimi in misura proporzionale all'importo del lotto o dei lotti che si sono aggiudicati.
  • In applicazione, altresì, dell’art. 216, co. 11 del Decreto legislativo n. 50/2016, le spese per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell'avviso e dell'esito della presente procedura di gara ammontanti ad € 1.100 (euro milleecento/00) + iva sono rimborsate alla stazione appaltante dall'aggiudicatario entro il termine di sessanta giorni dall'aggiudicazione. In caso di più aggiudicatari le spese di pubblicazione saranno rimborsate da questi ultimi in misura proporzionale all'importo del lotto o dei lotti che si sono aggiudicati.
  • Le controversie insorte durante l’esecuzione del contratto saranno devolute alla competenza del giudice ordinario; è escluso l’arbitrato.
  • Tutte le spese connesse alla stipula del contratto (imposte, tasse, diritti di segreteria, etc.) sono a totale carico dell’affidatario.
  • I pagamenti saranno effettuati con le modalità previste nel Capitolato Speciale di Appalto.  Il contratto è soggetto agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art 3 della legge 136/2010.
  • I dati raccolti saranno trattati ex Dlgs 196/2003 esclusivamente nell’ambito della presente gara.
  • il Responsabile Unico del procedimento è la dott.ssa Angela Giannoccaro.

VI.4) Procedure di ricorso.

VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: Tribunale Amministrativo Regionale del Friuli Venezia Giulia.

VI.4.3) Procedura di ricorso: Ai sensi dell’articolo 204 del d. lgs. 50/2016 e dell’art. 120 del d. lgs. 104/2010 avverso il presente atto è ammesso ricorso entro il termine di 30 giorni dalla sua pubblicazione.

VI.5) Spedizione avviso UPUUE: 23/03/2018

Lignano Sabbiadoro, 28/03/2018                                                        

 Il Presidente

Loris Salatin