Avviso di vendita furgone di seconda mano

PROT. N.00547/2016/SD Lignano Sabbiadoro, 12 Aprile 2016



OGGETTO: Vendita Fiat Ducato 2.8 JTD di seconda mano, targato CR 376 SR.


Questa Società intende procedere alla vendita del proprio furgone di seconda mano Mod. Fiat Ducato 2.8 JTD con le seguenti caratteristiche:
- gomme al 75% misure 205/70 R15C con marchiatura M+S
- Cambio MANUALE a 5 marce + 1 Rm
- Portata utile (Kg) 1250
- Rimorchiabile SI' - gancio traino omologato e collaudato
- Anno (1.a immatricolazione) 02/2005
Note/optional DOTAZIONE
- 4x4 inseribile
- climatizzatore/aria condizionata
- airbag conducente
- panchetta biposto (3 posti totali)
- regolazione elettrica assetto fari
- volante regolabile in altezza
MOTORE
- 4 cilindri
- cilindrata 2798 cc
- potenza 127 cv (93 Kw)
- alimentazione diesel
- velocità max 152 Km/h
- percorrenza Km.157 mila

DIMENSIONI VEICOLO
- lunghezza mm.4749
- larghezza mm.2024
- altezza mm.2150

DESCRIZIONE ALLESTIMENTO
FURGONE con serigrafie aziendali
- 4x4 (trazione integrale inseribile)
- tetto basso
- passo corto
- rivestimento pianale in alluminio mandorlato


La Società ha ricevuto un’offerta di acquisto pari a € 1.800,00 e intende verificare se vi sia altro soggetto interessato all’acquisto. La vendita del mezzo di che trattasi verrà assegnata all’operatore che avrà offerto il prezzo più alto, superiore a quello già in possesso della Società.

Gli interessati all’acquisto dovranno far pervenire la propria offerta, superiore a € 1.800,00, alla sede di codesta Società in busta chiusa firmata sui lembi entro le ore 12.00 del giorno 21 Aprile 2016.

Le offerte pervenute dopo la scadenza indicata non verranno prese in considerazione. Il mezzo in oggetto si intende venduto nello stato e grado in cui si trova, come visto e piaciuto, e lo stesso può essere visionato al magazzino della Lignano Sabbiadoro Gestioni in Via Lovato 13.

Non è prevista alcuna garanzia da parte del venditore.

Saranno a carico dell’aggiudicatario le spese relative al passaggio di proprietà;

Distinti saluti

IL PRESIDENTE
Loris Salatin